Il più mancino dei tiri.

Paolo Samarelli

Non ho mai trovato elegante parlare in prima persona ma forse stavolta l’eccezione si può fare.

Operazione nostalgia.

A pagina 70 del quarto numero del 2016 del Guerin Sportivo sono pubblicati alcuni disegni che portano la mia firma. L’ultimo disegno sul Guerin Sportivo l’avevo pubblicato penso nel 1987 o 1988. Quasi 30 anni fa. I disegni del 2016 accompagnano una bella intervista di Nicola Calzaretta a Mario Corso. Uno dei calciatori che ho più ammirato per la sua leggerezza in campo e fuori. Ha ispirato anche un bellissimo libro di Edmondo BerselliIl più mancino dei tiri. Uno di quelli che rileggo nei momenti bui per ritrovare qualche energia.

L’articolo è titolato “Tiro mancino” e non si poteva fare differentemente. C’è il racconto dell’epopea dell’Inter di Helenio Herrera, dei suoi compagni di squadra, Facchetti, Mazzola, Jair e gli altri mandati a memoria da una generazione. Ci sono i giornalisti dell’epoca Gianni Brera su tutti (leggete qui che ne pensa Gianni Mura). Infine (è lì ho disegnato) la storia del suo celebre tiro “a foglia morta” sulle punizioni. E gli altri che di quel calcio da fermo hanno fanno la storia: Juninho Pernambucano e certamente Andrea Pirlo che ha portato fosforo al calcio anche negli Usa.

Non è che poi piacevano a tutti.

Juninho-e-Pirlo

Ho pensato molto ai tanti lettori che mi hanno scritto per anni ricordando con affetto e nostalgia quei disegni di calcio che in fondo ho sempre cercato di superare. Nella mia carriera di giornalista e illustratore caporedattori grafici e poi art director mi hanno spesso confinato in un recinto di “disegnatore di sport” e di calcio in particolare. Nella mia storia lavorativa c’è credo molto altro, tuttavia da chi aveva il potere di decidere nelle redazioni mi pare di essere stato sempre considerato, a causa di quei disegni, un outsider, per dirla in maniera dignitosa.

Oggi qualcuno di quei disegni di calcio viene pubblicato ancora sul giornale dove ho lavorato tanti anni e adesso ritornano quei “segni” sul Guerino. Un cammino a ritroso nelle proprie radici che si perde nelle stradine con i portici del centro di Bologna. Ho sempre giocato (da giovane nelle categorie dilettanti e ora da dilettante amatoriale) a calcio e a calcio a otto. Lo faccio anche per tenermi allenato a ritrovare nella mano il gesto sportivo, per riprodurre il movimento avendolo sperimentato (fin dove arrivo). Questo poi mi facilita e mi aiuta nel disegno e non solo quello sportivo.

I disegni sul Guerin Sportivo

I disegni sul Guerin Sportivo

A ciascuno il suo.

Con la pubblicazione sul Guerin Sportivo mi sembra si sia chiuso un cerchio. Almeno una strada è percorsa fino in fondo e non importa se sarà per una volta soltanto.

Nell’era dei mille replay, della presenza costante di calcio e di dirette gol sulle pay tv mi sembra incredibile che ci sia ancora qualcuno che chiede e pubblica i miei disegni. Oppure dietro c’è un mistero come c’è sempre un poco di magia nei segni che si vanno tracciando.

Unicuique suum, a ciascuno il suo era il titolo di un libro (1966) di Leonardo Sciascia. Non credo ci saranno altre eccezioni sull’argomento.  Grazie ancora ai tanti lettori che mi hanno apprezzato.

Le altre immagini sulle punizioni

In esclusiva a seguire qualche immagine che non troverete sulle pagine del Guerino. I disegni fanno parte della ricerca d’archivio che ho fatto per preparare il lavoro. C’è qualcosa di quest’anno e qualcos’altro che si perde nel tempo.

punizioni-2015-2016

punizioni-autori-varialtre-punizioniTotti-Recoba-Ibra-RonaldinhoTotti,-Mihajlovic,-Zidane

 

 

 

3 Replies to “Il più mancino dei tiri.”

  1. berto flavio panaro

    Complimenti ancora per i bellissimi disegni pubblicati nel numero di marzo del nuovo Guerin Sportivo!!! Dopo trent’anni circa è una grande emozione ritrovare questi bellissimi disegni,spero che ogni tanto qualche altro disegno faccia capolino sul giornale sarebbe una cosa graditissima da tantissimi lettori compreso me ovviamente

    Rispondi
    • Sentiero Digitale Autore dell'articolo

      Gentile sig. Panaro
      mi fa piacere ricevere il suo apprezzamento e la ringrazio. Per quel che riguarda i miei disegni sul Guerin Sportivo credo che qualcosa ancora uscirà: non dipende solo da me ma dalla redazione e dal direttore. Se lo riterranno utile me lo richiederanno. A questo proposito come scrive a me puó scrivere al Guerino dichiarando il gradimento che mi esprime. Sarà utile a entrambi.
      Grazie ancora
      e la saluto con affetto
      Paolo Samarelli

      Rispondi
      • berto flavio panaro

        Grazie mille per la risposta,l’ho sempre ammirato e grazie ai suoi disegni che ho iniziato a comprare il Guerin Sportivo,e rivederli mi ha fatto tornare indietro di trent’anni a quando da ragazzino rimanevo estasiato di fronte a quei disegni.Manderò sicuramente un’email di gradimento al Guerino sperando di vedere pubblicati altri disegni,anche saltuariamente sarebbe una cosa molto bella,e sicuramente molti lettori la penseranno come me.

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *