Quatti-quarti, come un referendum.

Leonardo Samarelli

Tra due giorni si riprende con i quarti di finale e peccato trovare la Germania solo lì.

Della nostra vittoria contro gli spagnoli è stato detto tutto. A nostro parere non c’è stata partita e la Roja sembrava “a disposizione” dei nostri più veloci e tattici. Non è la squadra del 2012. Involuta, indecisa. Anche il gioco, ormai noto, è da rifondare. Leggi tutto →

Pudding, pan di Spagna e 5 stelle.

Leonardo Samarelli

Repubblica home page

Brexit vs Bremain e altre storie.

Mentre scriviamo nel Regno Unito il referendum ha deciso: “Brexit”. Cosa succede ora? Qui potete farvi qualche idea. Non possiamo non notare che le tre squadre targate Uk sono tutte e tre nel tabellone degli ottavi di Euro2016. Ed è solo una delle cose accadute nei 13 giorni del torneo. Leggi tutto →

Se c’è la partita sciopero.

Luigi Toiati

BravAta(c), appunti per il futuro sindaco di Roma.

Una foto polemica che si trova sul web

Una foto apparsa sul web

C’è chi Machiavelli ci nasce e chi, pur probabilmente non avendolo mai sentito nominare, in quanto assente dai bigliettini dei Baci Perugina, si diletta a fare il Machiavelli.Così fa l’Atac, Azienda di trasporto pubblico, che incontestabilmente evoca ai Romani inefficienza, mancanza di puntualità, pessimo servizio. Infatti il 13 giugno 2016 i dipendenti di questa Azienda si sono messi in sciopero, per loro validi motivi. Niente da eccepire, nostro pane quotidiano. Leggi tutto →

I pensieri del software.

Marco Giannini

La cartografia open source e la capacità di imparare.

Google Images offre da diversi anni la possibilità di effettuare ricerche di immagini tramite parole chiave, e di analizzare i risultati paragonandoli a immagini simili.

Una schermata di Terrapattern che segnala in rosso zone simili a quella selezionata e in basso a destra isola i risultati della ricerca; in alto a destra il riquadro di riferimento sulla mappa cittadina (di New York in questo caso) e la presenza sulla stessa di immagini simili

Una schermata di Terrapattern che segnala in rosso zone simili a quella selezionata e in basso a destra isola i risultati della ricerca; in alto a destra il riquadro di riferimento sulla mappa cittadina (di New York in questo caso) e la presenza sulla stessa di immagini simili

La sua evoluzione più recente è Terrapattern, un prototipo di motore di ricerca per immagini satellitari che permette agli utenti di effettuare ricerche per immagini simili a quella selezionata. In pratica si clicca un’immagine sulla mappa  fotografica e l’applicazione, tramite un complesso sistema di machine learning, trova entro un dato territorio porzioni simili per forma e colore da altre fotografie satellitari. Leggi tutto →

NEURO2016

Sentiero Digitale

Frastornati dalla morte di Mhuammad Ali (nostalgia) e dalle Elezioni amministrative cominciamo un mese di calcio europeo. Matteo Renzi sembra aver ricevuto un gancio a 5 stelle e stavolta il grande pugile non c’entra ma chissà forse ha trovato la maniera di occuparsi, dovunque sia ora, anche delle vicende italiane. Finalmente si può parlare dell’abusata parola “futuro” e dire che non se ne può più di sentirla. Non è poi detto che il futuro sia per postulato migliore del passato e ci accontenteremmo di avere un decente presente che è poi la vera premessa di una prospettiva migliore. Il futuro prossimo, parlando solo di Calcio, è però gradevole. E anche lì se si vince bene se no si va a casa (davvero). Leggi tutto →

Liberiamoci, tifiamo Italia.

Logo ufficiale Euro 2016

Logo ufficiale Euro 2016

Leonardo Samarelli

EURO2016 al via, Perché tifare la Nazionale è un dovere.

Tra poche ore, comincierà Euro2016. Un Europeo con un format completamente differente rispetto alle precedenti edizioni. Non più 16 squadre, ma 24; agli ottavi oltre alle prime e seconde classificate, passeranno anche le quattro migliori terze. Leggi tutto →

Voto dunque sono.

Paolo Samarelli

Mentre il merlo col capo maculato vola tra la palma e il pino nel grande cortile alberato un rombo assordante ferma il tempo. Le frecce tricolori sono appena passate in volo compatto nel cielo del due giugno. Due o tre secondi. Il rombo si allontana. Il merlo che era restato immobile riprende il suo volo tra gli alberi. È la Festa della Repubblica: 70 anni sia per riflettere su come eravamo e come siamo sia su quel che poteva essere e non è stato. Anche su quel che era impensabile e si è realizzato. Leggi tutto →