Il primo volo di Ciccio, falco pescatore.

Alessandro Trosi

Dopo aver festeggiato l’anniversario dei 10 anni di progetto falco pescatore in Maremma (ne avevamo parlato qui) , è periodo di nuovi voli nei nidi dei falchi.

dalla webcam sul nido

Dalla webcam sul nido

Delle tre coppie presenti nel Parco Regionale della Maremma e della Diaccia Botrona, questa stagione ci ha portato tre piccoli per l’anno 2016: dalla coppia Primo ed Eva si sono schiuse due uova su tre e i piccoli sono stati “nominati” Attila e Amerigo, mentre dalla coppia Geronimo e Pocaonthas è nato un solo piccolo falco, Ciccio, che dal nome fa capire il suo buono stato di salute. Le due coppie di falchi pescatori hanno nutrito i loro piccoli appena nati e a circa 40 giorni dalla nascita sono stati forniti di anelli di riconoscimento e Gps satellitare per poter studiare i loro movimenti, migrazioni e comportamenti. Anche le analisi genetiche e del dna, delle uova non schiuse e di tutti i dati anatomici misurati e presi nel momento dell’inanellamento, rapido e indolore, serviranno al nostro gruppo di lavoro per continuare la preziosa conoscenza della popolazione mediterranea di questa specie. Leggi tutto →

In streaming da Giove.

Marco Giannini

Il 4 luglio scorso la sonda Juno, lanciata dalla Nasa nel 2011, ha raggiunto l’orbita del pianeta Giove, quinto pianeta del nostro sistema stellare, gigante gassoso e maggiore tra gli oggetti celesti in orbita attorno al nostro Sole. L’obiettivo della missione è la ricognizione scientifica.

1 Eyes on Juno2

Molti giornali di grande tiratura hanno festeggiato l’evento, inondando la rete di fotografie (per esempio la CNN: in realtà ricostruzioni 3D offerte dalla Nasa) e pubblicando infografiche che descrivono la missione dagli albori alla frenata cosmica di lunedì notte. Leggi tutto →

Più morti che gol.

Sentiero Digitale

Gran finale.

In questo inizio d’estate le notizie di atti di terrorismo e in generale di atti violenti e razzisti (le news sociopolitiche non sono da meno) e le vicende di Euro2016 si sono sovrapposte spiazzandoci ogni giorno.

La cinquantunesima e ultima partita, la finale Francia-Portogallo, di domenica 10 luglio, sarà giocata allo stadio di Saint-Denis, comune a nord di Parigi, uno dei luoghi degli attentati del 13 novembre 2015. Leggi tutto →

Kodrit Kadir.

Anna Veneruso

Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese io canto, che furo al tempo che passaro i Mori d’Africa il mare (Ludovico Ariosto, L’Orlando Furioso).

Vuoi fare qualcosa e finisce che ne fai un’altra.
CARAMEL locandina

Quando la cucina non nasce in cucina, ovvero il dolce arabo al caramello. È uno dei tormentoni dei navigatori sul web: cerchi un’informazione e approdi a tutt’altra cosa. Io ho iniziato cercando la ricetta per la ceretta araba al caramello, la tecnica dolce di estirpazione dei peli superflui. Che poi tanto dolce non è, ma almeno è naturale, non irrita la pelle e rispetta l’ambiente. E poi vuoi mettere il fascino di una ceretta – dolorosa come le altre – definita l’oro di Cleopatra? In Medio Oriente (che poi per noi sarebbe “vicino” visto che non siamo inglesi, i primi, e più distanti, a definirlo così) fa parte della quotidianità di tutte le donne, consacrata perfino in un film dalla regista libanese Nadine Labaki: nel racconto della storia di cinque amiche sullo sfondo di una Beirut devastata dalla guerra, il pentolino per scaldare la cera al caramello è sempre sul fuoco e dà il titolo al film, Caramel appunto. Leggi tutto →