Scossa al campionato.

Leonardo Samarelli

decima-disegno-home

Terremoto in campo.

A Pescara, Roma e Firenze anche il terremoto, purtroppo, scende in campo. Tre scosse tra Marche e Umbria. Tra le 19.10 fino a poco dopo le 24. La più forte quella delle 21.18. Si gioca e si guarda la partita con la paura a Roma e Firenze. All’Adriatico di Pescara si scappa proprio. Niente morti ma l’emergenza continua dal 24 agosto.

Leggi tutto →

Il ragazzo si farà? No è già pronto.

Leonardo Samarelli

Non svegliate Locatelli, il Milan toglie certezze alla Juve.

Nella nona giornata di Serie A, su tutto il ‘’ritorno’’ di Milan-Juventus come ‘’grande’’ partita. In un San Siro gremito, dopo anni di oblio per la squadra rossonera, si respirava il profumo di una sfida valida per la Champions ed anche per il sogno scudetto. Leggi tutto →

Altro è dire “altro”.

Luigi Toiati

Reading, che mamma ha fatto i gnokking.

Il governo ha messo una toppa alla sua cabina di regìa, proponendo un discorso altro come mission finale alternativa all’altrimenti me ne vado della ministra. Tra l’essere sull’orlo di una crisi di nervi e un mal di pancia di viale dell’astronomia, via XX settembre, come in un film già visto, concerta un discorso trasversale sulla pocket money, anticipato e forwardato con ampio consenso trasversale. Forse uno specchio di Narciso che ricolloca percorsi di ripensamento glocal, forse con unanime cordoglio un last stand del ripensamento ultimo. I social additano il Grande Fratello dei semi come guilty, ma la Presidenza del Consiglio dei ministri rilancia in dribbling con parata di testa uno school bonus proprio il giorno del fertility day. Certo, un film già visto con un reading che demonizza la policy mission del populismo, e tocca le corde altre sia della sindaca che dei suoi mentori Gianni e Pinocchio: come dice Giovanni Leopardi: “il training non finiscono mai”. Di tutto di più, e quant’altro. Se ci sarebbe spazio“.

linguaggi

illustrazione di Paolo Samarelli

 

Leggi tutto →

Calcio stampato, calcio giocato.

Leonardo Samarelli

Roma-Juve torna il duello scudetto, e se il terzo incomodo fosse il Milan? Inter e Icardi, caos totale, ma la fascia da capitano resta.

Forse la Roma?

Dopo otto giornate di Serie A, il campo ci ha detto chi è, per ora, la squadra che può tenere testa alla Juventus. Leggi tutto →

Dario, Bob e la scintilla.

SD-redazione

Sincronicità.

Dario Fo se ne va e nello stesso giorno l’Accademia di Svezia consegna il Nobel per la letteratura a Bob Dylan.

L'immagine sul sito dell'accademia svesdese

Dal sito dell’Accademia di Svezia

Dario Fo e Franca Rame

Dario Fo e Franca Rame

 

 

 

 

 

 

La sincronicità ha sempre qualcosa di miracoloso. Questa volta chi ha qualche anno e qualche pensiero sulle spalle, e nel frattempo è riuscito a sfuggire alla parola rottamazione, rivisita la sua vita da un altro punto di vista. È la vittoria degli irregolari che non si sono regolarizzati. Dario Fo sorride a Franca Rame e forse ricordano le polemiche seguite al suo Nobel nel 1997. Leggi tutto →

I disegni del Tempo.

Marco Giannini

Visualizzare il tempo

Se le cose succedessero tutte insieme, sarebbe complicato affrontarle. Per fortuna esiste il tempo, che le tiene separate. 

00 fugit hora

Lapide marmorea sulla facciata del Palais de Justice a Parigi.

Ma il tempo esiste davvero o l’abbiamo inventato noi perché ci fa comodo?

Osservando l’avvicendarsi dei giorni e delle stagioni, viene naturale pensare che il tempo passi, che per passare debba in qualche modo arrivare (ma da dove?), e che insomma faccia parte dell’ordine naturale del mondo, una parte importante per giunta. Che il suo scorrere non sia solo una metafora ma segua una direzione universale.

Sempre in base allo scorrere dei giorni e delle stagioni, pare di capire che la misurazione del tempo ci è data, e che quel grandioso (e imperfetto) espediente che chiamiamo calendario sia in realtà un’invenzione (nel significato etimologico del latino invenio: “scopro, trovo”), una trasposizione di qualcosa di pre-esistente. Per non parlare delle ore, dei minuti e dei secondi, che misuriamo grazie a complicati marchingegni chiamati orologi, così complicati che in pochi sanno come funzionano davvero. Leggi tutto →

Follow the money.

Sentiero Digitale, redazione.

L’indagine geniale.

Dopo circa un quarto di secolo di anonimato, il 2 ottobre scorso, il giornalista del Sole 24 ore Claudio Gatti ha svelato, con un leggero margine di incertezza, il vero nome della scrittrice Elena Ferrante, autrice della tetralogia de “L’amica geniale”. Milioni di libri venduti in tutto il mondo. Sarebbe Anita Raja, traduttrice dal tedesco (nata a Napoli, madre polacca) e moglie dello scrittore napoletano Domenico Starnone. Per farlo ha svolto un’indagine patrimoniale, il metodo detto “follow the money”, frase resa immortale nel film “tutti gli uomini del Presidente”. Leggi tutto →