Quando la Juve non c’è le altre ballano.

Leonardo Samarelli

La Juve non gioca da Juve, Milan e Roma ne approfittano, Lazio e Atalanta super.

Con i posticipi di lunedì, si è archiviata la 14esima giornata di Serie A, dove non è passata inosservata la caduta della Juve, ma andiamo nel dettaglio dei match. Leggi tutto →

Juve a +7, l’Atalanta insegue.

Leonardo Samarelli

La Juve fa un campionato a parte, Atalanta-Torino e Lazio sorprese e outsider della stagione.

Dopo gli impegni delle nazionali, è ripartita la Serie A con il 13esimo turno in programma, dove spiccava il derby della ‘’madonnina’’ tra Milan e Inter.

Pareggio inter

Il pareggio di Persic

Derby di Milano.

In un San Siro esaurito (81.000 spettatori), andava in scena il derby della ‘’Scala’’, tra un lanciatissimo Milan e la nuova Inter di Stefano Pioli, che ha vinto il ‘’casting’’ tra i papabili allenatori neroazzurri. Subito due novità di formazione per il tecnico neroazzurro: Medel difensore centrale e Kondogbia rilanciato in mezzo al campo, Banega il grande escluso. Leggi tutto →

La memoria è una bella pizza.

Luigi Toiati

Ristorante pizzeria Piccolo Buco –  Via del Lavatore, 91, 00187, Roma. Tel. 06 69380163

L’età adulta fa compiere talvolta cose bizzarre. Così, con un amico al quale sono legato da ben 60 anni abbiamo deciso di andare ad ispezionare le vestigia supersiti della nostra verde età.

pizza-luigi-e-logo

Passando per Fontan de Trevi – con regolamentare machete per fendere la folla – abbiamo scoperto che il Piccolo Buco (che ha di ben poco cambiato l’omen nomen originario dovuto alle sue dimensioni fisiche) a noi caro in imberbi anni ancora esiste. Perché non provarlo ancora? Leggi tutto →

Grandi numeri, grandi limiti.

Marco Giannini

Open data, Big Data e data sharing.

00 library of congress

A Washington, capitale degli Stati Uniti, è ospitata la Library of Congress, la più grande biblioteca del mondo, con oltre 160 milioni di oggetti tra libri (23 milioni), monografie (14), registrazioni musicali e non (3,6), mappe (5,5), spartiti (7,1), manoscritti e monografie le più diverse (oltre 70). Digitalizzare tutto questo materiale sarebbe un’opera ciclopica: il totale si avvicinerebbe a uno yottabyte, cioè una massa di informazione stipabile in 100 miliardi di hard disk da 10 terabyte, e infatti non si ha notizia che qualcuno al Congresso abbia cominciato a lavorare di scanner. Leggi tutto →

La nebbia agli irti colli.

Anna Veneruso

torta-di-san-martino-home

“C’è qualcosa di affascinante, di profondamente rustico e montano, nel vino cotto (Mario Soldati)”

La festa e l’estate di San Martino.

Novembre, con i suoi riti di passaggio, è il più simbolico dei mesi. Dalla vita alla morte, dalla bella stagione all’inverno, dalla luce al buio: è un richiamo continuo al ciclo della vita che in questi giorni si raccoglie in silenzio e attende la rinascita. E dove, se non in cucina, questa sensazione è più visibile e radicata? Tutto passa per la tavola: vengono in mente le numerose tradizioni legate ai giorni dei morti in cui la memoria e il rispetto prendono forma di pani, zuppe e biscotti. Cibo come conforto nel lutto e nel dolore, ma anche cibo di buon auspicio come quello che si prepara l’11 novembre per la festa di San Martino. Ricordate la poesia di Giosuè Carducci? Leggi tutto →

Salah, chi lo acchiappa?

Leonardo Samarelli

Juve e Roma, è sempre lotta a due per il titolo, Milan-Lazio e Atalanta nel segno dei giovani.

La 12esima giornata di Serie A, si è conclusa senza gli ormai consueti posticipi del lunedì. Molti giocatori sono già in viaggio per raggiungere le rispettive nazionali; l’Italia affronterà il Liechtenstein, gara valevole per le qualificazioni Mondiali, e settimana prossima giocherà in amichevole contro i rivali della Germania. Veniamo ora all’ultimo turno giocato. Leggi tutto →

Higuain. Poi il terremoto.

Leonardo Samarelli

higuain-2

Sabato sera con Higuain. Non una gran partita ma la posta in gioco era pesante. Domenica mattina. Si aspettano le altre squadre e nel mattino in cui torna l’ora solare c’è davvero un bel sole. Alle 7.41 la scossa che azzera tutto. Una botta da 6.5, la più forte dal 1980, sentita in tutta Italia. La terza scossa dal 24 agosto. L’epicentro stavolta è nella zona di Norcia dove crolla anche la cattedrale di San Benedetto. Paesi distrutti nell’area tra Lazio, Umbria e Marche e quel che resta in gran parte inagibile. Decine di migliaia di  sfollati (stime anche di 100.000) ma nessun morto. Molti erano già in salvo lontano da casa; a quelli se ne aggiungono altri. Anche il Calcio ha manifestato solidarietà e si spera che prosegua e passi ai fatti. Un dolore che oltrepassa i confini del Paese e che rende triste la giornata di Sport. Tuttavia, nelle tende, nei dormitori, lontano da casa, forse qualcuna delle persone colpite ha tratto qualche minuto di distrazione dal campionato. La vita riprende anche in questo modo. Si spera di non ascoltare commenti e di vedere molti atti concreti subito.

Leggi tutto →