La Juve mastica, l’Inter rosica (punti)

Leonardo Samarelli

Napoli e Roma beffate, l’Inter se la ride e ora è tutto un altro campionato.

Si chiude la 22ma giornata, con in vetta la sola vittoria della Juventus, Napoli fermato in casa e Roma che torna a perdere dopo quattro vittorie consecutive; ne approfitta l’Inter, che adesso si trova a -3 dalla zona Champions, impensabile qualche mese fa Leggi tutto →

Avanti in tre ma senza coda.

Leonardo Samarelli

Juventus-Roma, duello infinito, Napoli terzo incomodo.

Conclusa la 21ma giornata, continua il duello Juventus-Roma a un solo punto di distanza, non molla però il Napoli che rimane in scia.

Nelle zone basse della classifica, le ultime tre sono praticamente retrocesse (e non si sa solo da oggi), non possiamo parlare di campionato falsato, ma serve chiaramente una riforma del campionato che da 20 passi a 18 squadre, che renda più competitiva non solo la serie A stessa, ma che valorizzi un prodotto che all’estero non viene venduto ne preso in considerazione. Qui e qui un’analisi con numeri chiari. Leggi tutto →

Il cuoco, il fuoco, l’alchimia.

Luigi Toiati

Anarchiche armonìe, ovvero la bomba alchemica: Salvatore Tassa, le colline ciociare

Un doppio regalo di Natale: una cena offertaci da amici fraterni, e l’aver conosciuto Salvatore Tassa.

Non importa se il caso me lo farà rincontrare o meno. In quella cancellazione dello spazio-tempo dove abitano i ricordi continuerò ad incontrarlo, e quando sbiadirà il profumo e poi il sapore del cibo, la frase e poi la sua sostanza, il viso e poi l’arguzia dell’artefice, la traccia di tutto questo continuerà a risonare, come un’ultima vibrazione di diapason che è tutte le vibrazioni dei diapason, come l’unico tratto di pennello che è tutti gli infiniti tratti di pennello. Leggi tutto →

Vedo Viola.

Leonardo Samarelli

Prima giornata del girone di ritorno: la Juve cade ‘’ancora’’ in trasferta e riapre il campionato, la Roma adesso è più squadra e può credere nello scudetto, Inter Napoli e Lazio ok, per la zona salvezza, quasi condannate Palermo, Crotone e Pescara.

Fiorentina-Juve, un Chiesa ‘’indigesto’’ per Allegri.

A Firenze è la partita dell’anno, massima rivalità tra le due compagini. La Juventus soffre sin dall’inizio il pressing degli avversari, e i continui movimenti senza palla dei centrocampisti e attaccanti, che mandano fuori posizione la difesa bianconera.

Kalinic, nonostante le voci di mercato, gioca una partita praticamente perfetta: sponde, pressing e lotta su ogni pallone, ed è proprio lui a portare in vantaggio la Viola su una verticalizzazione di Bernardeschi, primo tempo di totale dominio per i padroni di casa. Qui gli highlights. Leggi tutto →