Boxing Day all’italiana.

Leonardo Samarelli

Napoli e Hamsik fanno festa, la Juve spegne i sogni scudetto della Roma, Inter in confusione, la Lazio prosegue il suo cammino. È Boxing Day all’italiana (purtroppo o per fortuna si gioca durante le feste di fine anno). Nel clima natalizio della 18esima giornata, il Napoli mantiene salda la testa della classifica e fa un altro piccolo passo verso lo scudetto; sotto di lei però le gerarchie sono cambiate, con la Juventus seconda e l’Inter terza che in due giornate perde terreno dalle prime due.

Le prime della Gazzetta dello Sport di ieri e di oggi

Juventus-Roma

Ormai grande classico del mese di dicembre, lo scontro diretto tra le due compagini vede ancora una volta prevalere i bianconeri per 1-0, decisivo l’ex Benatia sia pure con qualche dubbio sul gol. Partita bella e mai sotto ritmo, una traversa colpita per parte (Pjanic e Florenzi), interventi decisivi di entrambi i portieri e un gol divorato da Schick a fine partita che rimarrà impresso nella memoria dei romanisti per lungo tempo.

La Juve ha meritato la vittoria, ma per larghi tratti della ripresa ha sofferto il pressing e il gioco della Roma che un gol l’avrebbe meritato.

La squadra di Di Francesco esce dal campo a testa alta, ma con la consapevolezza di non aver mai fatto punti allo Stadium.

Con questa sconfitta la strada per la lotta scudetto si fa difficile, sette punti dal Napoli sono tanti.

Per la squadra di Allegri invece sono tre punti fondamentali che la rilanciano al secondo posto in classifica: tre scontri diretti in 20 giorni (Napoli, Inter, Roma) e nessuna sconfitta, due vittorie e un pareggio; ora è di nuovo la Juventus la rivale del Napoli nella sfida scudetto.

Napoli-Sampdoria

Prova di forza del Napoli che sotto nel punteggio due volte, vince in rimonta 3-2 giocando gli ultimi minuti del match in dieci per l’espulsione di Mario Rui. Il Boxing Day partenopeo porta regali ai tifosi.

Torna al gol in campionato Insigne, ma soprattutto segna Hamsik che dopo aver eguagliato Maradona settimana scorsa, con il 116° gol in maglia azzurra diventa il marcatore più prolifico della storia del Napoli.

Sarà un Natale felice per squadra e tifosi che nel prossimo turno (30 dicembre), proveranno a laurearsi (intanto) campioni d’inverno.

Sassuolo-Inter

L’Inter era rimasta imbattuta per sedici partite consecutive, ora ne ha perse due di seguito scivolando al terzo posto in classifica, con soli due punti di vantaggio dalla Roma quarta.

Il risultato di 1-0 per il Sassuolo rimane severo per gli uomini di Spalletti, in trazione offensiva per tutta la partita ma traditi per la prima volta dal loro capitano Mauro Icardi, in giornata no, con un rigore sbagliato e altre due occasioni fallite malamente.

Ora serve una reazione nella prossima sfida contro la Lazio, per non spengere le speranze scudetto.

Lazio-Crotone

Torna a vincere in casa la Lazio dopo due mesi dall’ultima volta, un convincente 4-0 ai danni del Crotone, con il ritorno al gol di Immobile, 16esimo in campionato e Felipe Anderson che, entrato in campo all’83’, regala un assist vincente a Lulic e poi mette la firma nel tabellino dei marcatori.

Quinto posto sempre più saldo (con una partita in meno) e quarto posto a meno due punti, Inter-Lazio sarà decisiva per entrambe le squadre.

Milan-Atalanta

Rossoneri sempre più nel baratro, 0-2 meritato dell’Atalanta e sesto posto che a questo punto si fa irraggiungibile.

Si ha la sensazione che la colpa non sia degli allenatori (Montella prima, Gattuso adesso), i giocatori giocano senza idee e senza voglia, non rendendosi conto dell’importanza della maglia che portano; stagione fallimentare ed è dimostrato definitivamente che i ritiri non servono a nessuno, anzi. L’errore di Donnarumma dice molto della situazione. Sui social non ci vanno leggeri.

Le altre

Continua il periodo positivo della Fiorentina, 0-1 contro il Cagliari e sesto posto a un punto di distanza.

Pareggio per 2-2 tra Spal e Torino, con i padroni di casa che per l’ennesima volta recuperano un match dal doppio svantaggio iniziale.

Udinese ancora vittoriosa, 4-0 contro il Verona, adesso anche la squadra di Oddo vede l’Europa.

Vittoria fondamentale in chiave salvezza per il Genoa, 1-0 contro il Benevento (al 47′ su rigore di Lapadula) che al solito avrebbe meritato almeno il pareggio.

Link utili

Dal sito Sky Sport Gol collection e Highlights 18ma giornata

I commenti dal sito Bloooog! di Fabrizio Bocca.

Classifica serie A 18ma giornata 2016/17
Samp, Roma, Lazio, Udinese una partita in meno

Buon Natale ovviamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.