I won’t sign that.


by Paolo Samarelli

 Why so many articles appear in Italian newspapers without a signature? This is strange in the era of the Image, but as usual “follow the money” and you’ll find out why. Hurdles and obstacles in publishing start from here and reach out to the precariousness of many young journalists. Seen from below.

For some time now the vast majority of the infographics (information with words and images) published in Italian newspapers is anonymous, without the signature of the author or the authors. Often it is visual information related to significant events, made understandable at a glance; often it has a bulk in the newspaper page or during a video even higher than the length of the article to which they refer.
Infographics have been inflected over time with various names. Now, regarding names and concepts, visual- and data-journalism prevail (though they are not exactly the same). These English definitions give the product a certificate of quality and modernity, regardless of the actual understanding of what they express and mean. Perhaps the explanation of graphic journalism could have merged the definitions, however, the definition is too often combined with graphic novel (a mix of drawings/comics and tale). Without getting lost in definitions in Italian or English I refer to all this and to those who with drawings, images of various kind and written words build information up for the media: print, online, TV. The radio stays off.
But so, why the hell in Italy not all infographics are signed? Simple: on the various types of media, on average, they are signed by cooperators staying outside the company. They aren’t signed by resident workers inside the company. This happens for economic reasons.

Leggi tutto →

L’informazione cambia carattere.

Sentiero Digitale

Novembre porta novità nella galassia dell’informazione italiana. La Repubblica (definita ormai come la “Nuova Repubblica”) compie un restyling estremo del giornale di carta. Fa disegnare un nuovo carattere tipografico di nome Eugenio in onore del fondatore Scalfari e lancia il tutto con una campagna pubblicitaria sostenuta anche in tv. Il Corriere della Sera promuove in grande stile la nuova edizione di Torino e dalla rete arriva la nuova Newsletter di Giorgio dell’ArtiAnteprima“, a richiesta nella casella email al mattino intono alle 7. Leggi tutto →

L’Italia e il carcere.

A cura di Marco Giannini

Associazione Antigone: XIII rapporto sulle carceri

la copertina del XIII rapporto Antigone

“Il grado di civiltà di un Paese si misura osservando la condizione delle sue carceri”. La ben nota citazione di Voltaire, ripetuta tante volte in anni recenti anche in Italia, trova conferma nel declinante panorama penitenziario nostrano così come illustrato dal tredicesimo rapporto, pubblicato pochi giorni or sono dall’Associazione Antigone arricchito da una grande quantità di dati e infografiche a corredo dei 28 articoli.  L’Italia e il carcere. Leggi tutto →

Balene e robot: sono io lo spettacolo.

Giovedì 25 maggio si è svolto a Roma presso il Centro Congressi di Via Cavour un Convegno organizzato da Telefono Amico Italia (TAI) sul futuro dei Telefoni d’ascolto per festeggiare il suo cinquantesimo anniversario. L’invito è stato esteso ad altri centri “consanguinei”, telefono Azzurro e Rosa, SPS Servizio per la prevenzione del suicidio, Prevenzione Suicidi, AUSER Filo d’Argento, e con la partecipazione di ConVol e Facebook. Leggi tutto →

L’ultima volta di Tutti.

Paolo Samarelli

Finisce il campionato che la Juventus ha già vinto l’altra settimana e finisce con due favole struggenti. Totti all’ultima partita con la Roma e il Crotone che ribalta i pronostici e si salva vincendo, con la Lazio malmessa e senza stimoli, e mandando in B L’Empoli che in contemporanea perde col Palermo. Leggi tutto →

Falco pescatore: diretta live 2017.

Alessandro Troisi

Ultime notizie sui falchi pescatori in Maremma: 9 piccoli nati quest’anno in Maremma.

Tre piccoli falchi pescatori sono nati nel Parco regionale della Maremma, dalla coppia Indy e Marion, la stessa dal 2011. Nella vicina Riserva naturale Diaccia Botrona sono nati 6 piccoli nei due nidi. La coppia Eva e Primo ha covato tre uova con tre piccoli nati, la coppia Geronimo e Pochaontas ha covato e schiuso altre tre uova. Totale ad oggi 9 piccoli su 9 uova: un record. Un grande successo del progetto osprey in Maremma mai raggiunto dal 2011, data della prima nidificazione in Italia. Leggi tutto →

Cosa pensa Baggio quando sogna.

Sentiero Digitale-redazione

“Credo che nella vita le persone debbano dare tutto quello che hanno. Poi non c’è scritto da nessuna parte che bisogna sempre fare risultato nelle cose”.

Questa frase è attribuita a Roberto Baggio (Rai 3, Sfide, 31/12/2003?) e anche se non l’avesse mai pronunciata è una frase che gli si può tranquillamente attribuire; parole che escono dal rettangolo di un campo di calcio e entrano nella vita di tutti noi. Tra l’altro nei campi di calcio di vita ce n’è molta e possono vederla (volendo) anche coloro che dicono di non capire nulla di questo sport. Cerchiamo di capire cosa pensa Baggio quando sogna. Leggi tutto →