Un lombrico per amico.

Alessandro Troisi

È appena uscito il libro “Oreste – una storia per raccontare la natura”, di Riccardo Di Giuseppe con i disegni di Concetta Flore ed Elisabetta Mitrovic (Pandion edizioni). Un prezioso racconto ambientato nell’Oasi WWF di Macchiagrande dove i protagonisti sono il lombrico Oreste, curioso esploratore dai grandi occhi, tanti amici animali che vivono nel suo bosco, e l’unico umano, Riki, che li difende dai bracconieri e dagli attacchi per distruggere il suo habitat. Con un finale magico a sorpresa. Una favola arricchita da schede didattiche di approfondimento sui vari temi naturalisitici ed ambientali, con tanti disegni e illustrazioni descrittive. Con presentazioni di Fulco Pratesi, presidente onorario WWF Italia e Antonio Canu, presidente WWF Oasi. Leggi tutto →

Gaber a Roma passando per Parigi.

Alessandro Troisi

“Io, Gaber e le cose”. L’intervista alla luminosa Maria Laura Baccarini, che torna al Teatro Eliseo di Roma con il suo spettacolo sul grande Giorgio Gaber. Un duo voce-violino con il musicista Régis Huby. Uno spettacolo profondo e magico, sempre molto attuale.

Maria Laura, torni a Roma con uno spettacolo e un autore a te molto caro, Giorgio Gaber (il titolo è dedicato ad una delle sue canzoni più poetiche e belle). Sarà una nuova emozione recitarlo di nuovo, qui a Roma. Come è nato questo progetto? Leggi tutto →

Indigeni e immigrati, tra animali nessun problema.

Alessandro Troisi

Roma è sempre più Wild: intervista allo scrittore Antonio Canu.

Emozioni uniche e incontri inaspettati raccontati da Antonio Canu, giornalista naturalista, e dalle immagini del progetto “Wild “Rome di Homo Ambiens.

Parliamo di Roma selvatica, della capitale verde d’Europa, con Antonio Canu, naturalista, giornalista con una particolare capacità di raccontare sotto forma di diario la natura e l’ambiente, dal piccolo giardino sotto casa ai parchi vicino la capitale. Già in “Lettera a mia figlia sulla terra” (edizioni Einaudi) Canu aveva proposto il suo diario personale, ricco di aneddoti, osservazioni e racconti naturali. Abbiamo ritrovato lo stesso stile narrativo, didattico e avvincente, nel suo ultimo libro libro “Roma selvatica”, da poco pubblicato con l’editrice Laterza. Leggi tutto →

Una webcam per il falco pescatore.

di Alessandro Troisi

Il falco pescatore è tornato a nidificare in Toscana. Tre coppie sono ormai presenti tra il fiume Ombrone nel Parco della Maremma e il Padule Diaccia Botrona a Castiglione della Pescaia. Da gennaio 2016, grazie ad un’incredibile webcam, sarà per tutti visibile, online, uno dei nidi dei falchi maremmani.

Falco pescatore, un disegno di Alessandro Troisi

Falco pescatore, disegno di Alessandro Troisi

Il nido in Maremma

Il falco pescatore è un rapace specializzato nella cattura di pesci, che pesca tuffandosi nell’acqua, ed è quindi legato ad ambienti umidi come fiumi, laghi e mari. Nel 2011, ad Alberese, in provincia di Grosseto, nel fiume Ombrone dentro il Parco Regionale della Maremma, la prima coppia di falco pescatore (Pandion haliaetus) ha scelto di costruire qui il suo nido. Da allora ci torna ogni anno. È il risultato del progetto di reintroduzione avviato nel 2002 dal Parco della Maremma assieme alla Riserva Marina di Scandola, in Corsica, grazie a fondi europei ed italiani. Leggi tutto →

Cop21, la sfida che non si può perdere.

Cop21Paris

Alessandro Troisi

Il 29 novembre sarà un’importante giornata di mobilitazione internazionale. In contemporanea, migliaia di cittadini e cittadine si uniranno in una marcia globale per il clima nelle principali città di tutto il mondo, per far sentire la propria voce contro gli effetti dei cambiamenti climatici e per un radicale revisione del modello economico, energetico e di sviluppo. Leggi tutto →