Il pareggio può piacere.

di Paolo Samarelli e redazione

Il pareggio può piacere è stata la mia riflessione prima, durante e dopo Bologna Lazio 2-2 di domenica pomeriggio. Forse dovrei parlare di Inter-Juventus, la partita che invade giornali e media da giorni ma nel pomeriggio silenzioso della campagna ho acceso quasi all’ora dell’inizio di Bologna-Lazio la pay tv in una giornata radiosa di ottobre. In solitaria visione vedo passare  Sinisa Mihajlovic, zucchetto e tuta del Bologna e sapevo bene della sua malattia. Non un buon momento per lui che ha ottenuto il permesso dai medici di andare in panchina e seguire e indirizzare la sua squadra. Un uomo come tanti con “il problema”, una persona che non ha certamente solo in testa il risultato della squadra. Inoltre penso che Sinisa ha giocato e vinto (193 presenze e 33 gol) tanto allo scavallare del secolo con la squadra che seguo da quando sono in grado di intendere e desiderare, la Lazio. Indimenticabili le sue punizioni (vedi disegno dal nostro archivio) e il record di tre segnate in una sola partita Lazio-Sampdoria 5-0 (1998) Leggi tutto →

C’eravamo tanto amati.

Leonardo Samarelli

Il Napoli frena la Juve, la Roma si porta a -6, Atalanta rullo compressore.

La 30esima giornata di Serie A si è conclusa con l’inaspettata sconfitta dell’Inter nel monday night contro la Sampdoria. Sono otto le giornate al termine del campionato, e non ci sono ancora verdetti ufficiali, nè per la corsa all’Europa, nè per la lotta salvezza, forse riaperta con la vittoria a sorpresa del Crotone in trasferta. Leggi tutto →

Higuain è una metafora.

Leonardo Samarelli

La 24esima giornata di serie A, precede il ritorno delle coppe europee che vedranno impegnate questa settimana il Napoli in Champions League contro il Real Madrid; in Europa League invece, la Fiorentina affronterà il Borussia M’gladbach e la Roma il Villarreal (entrambe in trasferta). Leggi tutto →

Freddissimo Higuain.

Leonardo Samarelli

Roma corsara a Genova, l’Inter adesso crede nella Champions, la Juve strapazza gli avversari.

Dopo la sosta natalizia si conclude il girone di andata, anche se sono tre le partite da recuperare, oltre Crotone-Juve e Bologna-Milan, ieri non è stata disputata Pescara-Fiorentina causa neve.

Vincono tutte le prime sette del campionato, seppur soffrendo e sbloccando il risultato solamente nei minuti finali (torna di moda la “zona Cesarini”), tranne la Juve che ha vinto e convinto dopo la delusione della Supercoppa. Leggi tutto →

Fiducia a Juve e Roma.

Leonardo Samarelli

Juve-Roma: sfida ‘’stellare’’ per lo scudetto, Lazio e Napoli non mollano la Champions.

Terminata la 16esima di campionato, a due giornate dalla pausa natalizia, comincia a delinearsi una classifica interessante.

La Roma torna a candidarsi come anti-Juve.

Leggi tutto →

Higuain. Poi il terremoto.

Leonardo Samarelli

higuain-2

Sabato sera con Higuain. Non una gran partita ma la posta in gioco era pesante. Domenica mattina. Si aspettano le altre squadre e nel mattino in cui torna l’ora solare c’è davvero un bel sole. Alle 7.41 la scossa che azzera tutto. Una botta da 6.5, la più forte dal 1980, sentita in tutta Italia. La terza scossa dal 24 agosto. L’epicentro stavolta è nella zona di Norcia dove crolla anche la cattedrale di San Benedetto. Paesi distrutti nell’area tra Lazio, Umbria e Marche e quel che resta in gran parte inagibile. Decine di migliaia di  sfollati (stime anche di 100.000) ma nessun morto. Molti erano già in salvo lontano da casa; a quelli se ne aggiungono altri. Anche il Calcio ha manifestato solidarietà e si spera che prosegua e passi ai fatti. Un dolore che oltrepassa i confini del Paese e che rende triste la giornata di Sport. Tuttavia, nelle tende, nei dormitori, lontano da casa, forse qualcuna delle persone colpite ha tratto qualche minuto di distrazione dal campionato. La vita riprende anche in questo modo. Si spera di non ascoltare commenti e di vedere molti atti concreti subito.

Leggi tutto →

Scossa al campionato.

Leonardo Samarelli

decima-disegno-home

Terremoto in campo.

A Pescara, Roma e Firenze anche il terremoto, purtroppo, scende in campo. Tre scosse tra Marche e Umbria. Tra le 19.10 fino a poco dopo le 24. La più forte quella delle 21.18. Si gioca e si guarda la partita con la paura a Roma e Firenze. All’Adriatico di Pescara si scappa proprio. Niente morti ma l’emergenza continua dal 24 agosto.

Leggi tutto →