In streaming da Giove.

Marco Giannini

Il 4 luglio scorso la sonda Juno, lanciata dalla Nasa nel 2011, ha raggiunto l’orbita del pianeta Giove, quinto pianeta del nostro sistema stellare, gigante gassoso e maggiore tra gli oggetti celesti in orbita attorno al nostro Sole. L’obiettivo della missione è la ricognizione scientifica.

1 Eyes on Juno2

Molti giornali di grande tiratura hanno festeggiato l’evento, inondando la rete di fotografie (per esempio la CNN: in realtà ricostruzioni 3D offerte dalla Nasa) e pubblicando infografiche che descrivono la missione dagli albori alla frenata cosmica di lunedì notte. Leggi tutto →

La simbolica Rivoluzione di Mercurio.

Alessandro Angelo

Un puntino nero.

A volte capita di trovare sui giornali la notizia di un qualche evento astronomico che, nella maggior parte dei casi, non può essere osservato e non influenzerà minimamente le nostre vite: leggiamo l’articolo, guardiamo le belle foto d’archivio della Nasa ritoccate con Photoshop e, i più sensibili di noi, sospirano verso il cielo chiedendosi perchè anche stavolta non vedranno nulla. In questo caso è toccato al transito di Mercurio: avvenuto il 9 Maggio scorso, l’evento corrisponde al momento in cui il pianeta si interpone fra la Terra e il Sole oscurando una minuscola porzione del disco solare. Leggi tutto →

Siamo a Terra?

Alessandro Angelo

La Terra è un sasso.

Lo scorso 22 Aprile è stata la Giornata Mondiale della Terra : nello stesso giorno 175 paesi hanno firmato a New York, presso la sede dell’O.N.U., l’Accordo di Parigi , il testo sulla salvaguardia del clima redatto durante i lavori della COP21 tenutasi a Parigi nei mesi di Novembre e Dicembre 2015.

Foto Ansa sul sito Radio Vaticana

Foto Ansa sul sito Radio Vaticana

Anche Papa Francesco ha scelto ieri di presentarsi di persona, sorprendendo gli organizzatori, all’iniziativa “Villaggio per la Terra”, tenutasi presso Villa Borghese, per ribadire il suo impegno ambientalista.

Una giornata insomma, quella della Terra, in cui si chiede di riflettere sulle nostre responsabilità nei confronti del pianeta. Ma che cos’è la Terra, questa cosa verso la quale dovremo essere responsabili? Già la domanda, posta in questi termini, rivela una prospettiva ben definita: cos’è la Terra significa chiedersi che tipo di oggetto è la Terra. Rispondere a questa domanda non diventa altro che delimitare le sue caratteristiche fisiche: quant’è grande? Quanto pesa? Da quanto tempo esiste? Come funziona? La Terra diventa così un oggetto, in linea con la modalità di approcciarsi al reale che il materialismo della scienza ci impone, spesso inconsapevolmente. La Terra diventa un sasso. Essere responsabili verso qualcosa significa sentire di essere responsabili verso qualcosa: come possiamo sentirci responsabili nei confronti di un sasso? Leggi tutto →

In diretta da casa mia.

Leonardo Samarelli

Facebook live

Se volevamo un’altra opportunità per fare informazione o semplicemente informare su di noi ora l’abbiamo è Facebook Live, la possibilità di trasmettere in diretta audio video sul social con chi vogliamo, quando vogliamo, senza telecamere professionali ma con quelle del nostro smartphone o tablet.

Mark Zuckenberg ha presentato ufficialmente il servizio il 6 aprile e c’è chi l’ha subito utilizzato anche sui grandi media. Leggi tutto →

La vita è un segno.

Luigi Toiati

Se chi legge ha meno di 50 anni una piccola fortuna ce l’ha: quella di guardarsi intorno e riuscire ancora a trovare qualche maestro. Chi ha superato quest’età invece, vede passare a miglior vita uno dopo l’altro i propri maestri, ahimè, ma anche gli attori del cuore, i musicisti, i poeti. Leggi tutto →

Compra in fretta e non partire.

Luigi Toiati

La soffitta virtuale

Little Wars

I miei primi soldatini, e tanti altri a venire, anche dopo che mi spuntò la barba, sono legati al ricordo di un negozietto pulito e scintillante, nella periferia romana della metà del secolo scorso, tenuto da marito e moglie paciosi, ed esperti di saper vivere e di soldatini. Leggi tutto →

Sotto la percezione niente.

Marco Giannini

Problemi di autostima

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi lo ha detto chiaramente fin dall’inizio del suo mandato, in particolare di fronte alle convocazioni degli industriali: “Siamo i peggiori direttori commerciali di noi stessi. Dobbiamo cambiare il nostro racconto”.

Cioè non sappiamo raccontare i nostri punti di forza, ma solo spiegare le nostre difficoltà. Leggi tutto →